CONSIGLI DAL PROMESCAIÖL

Tour in Enduro e E-bike, perchè appoggiarsi ad una guida mtb?

Tour in Enduro e E-bike, perchè appoggiarsi ad una guida mtb?

La tecnologia

E’ noto a tutti che con le moderne tecnologie è molto facile reperire online le più svariate informazioni rispetto ad un luogo, un monumento o un itinerario; è anche vero che il rapporto umano è insostituibile e di questo ne sono molto convinto.

Chi è la guida mtb?

La guida mtb è colui che saprà farti apprezzare le meraviglie del territorio, ti farà ammirare i panorami migliori, ti farà vivere e conoscere la cultura e le tradizioni del territorio che stai esplorando. La guida è quella figura che indipendentemente dal tuo livello tecnico in bicicletta, dalla tua preparazione fisica o dalla tua conoscenza del territorio saprà adattarsi alle tue esigenze e consigliarti al meglio.

Cosa ci passa per la testa?

Si sà, spesso nella nostra testa aleggiano le più svariate convinzioni “Sono bravo, tecnicamente e fisicamente sono preparato, la guida la lascio prendere ai principianti” o “Ora le basi le imparo da solo, quando sarò bravo prenderò la guida per provare qualche percorso più difficile”; queste sono solo alcune delle idee che possono passarti per la testa ma sei sicuro siano esatte? Queste sono convinzioni da sfatare!

E’ vero, per gli innumerevoli appassionati di mtb e E-mtb ora è facile provare un nuovo percorso in una location non conosciuta, solitamente la pianificazione è la seguente:

  1. decido dove andare ( il paese, la valle etc. )
  2. cerco tra i percorsi presenti quello che soddisfa al meglio le mie esigenze ( sviluppo, durata, tipologia di terreno, ristori etc )
  3. cerco ulteriori informazioni su quel preciso percorso
  4. recupero file gpx ( i più bravi recuperano anche una mappa cartacea del posto, non si sa mai si resti senza batteria )
  5. carico il file sul device che si utilizza abitualmente per le proprie uscite
  6. tutto è pronto per il week end e si parte per la pedalata!

C’è chi però cerca qualche informazione in più interpellando i propri “colleghi” iscritti ai blog del settore e facendo le più svariate domande.

Il giro sarà fantastico, di questo ne sono sicuro, ma siamo proprio sicuri che vivrai quel percorso / esperienza al 100%?

Sei sicuro di esserti divertito al massimo? Magari a metà percorso c’era un sentiero veramente tecnico e che ti sarebbe piaciuto provare; probabilmente più e più volte hai visto una pianta che ha attirato la tua attenzione e tornerai a casa con l’immagine di quella pianta scolpita in testa ma senza sapere di che pianta si trattava realmente; te e i tuoi compagni bucate molte volte, alla quarta purtroppo restate senza la possibilità di riparazione (avete finito camere d’aria, bombolette di CO2, gonfia e ripara etc etc ) e vi tocca fare 5 km a spinta ( o i più “funamboli” in qualche altro modo alternativo ) prima di arrivare ad un negozio di biciclette, magari e ripeto magari, se eravate con una guida facevate solamente 2 km a spinta e il tempo risparmiato lo usavate per reintegrare ( solitamente con una birra bella fresca )  i liquidi persi!!!

Questi sono solo alcuni esempi del motivo per il quale secondo me bisogna sempre appoggiarsi a dei professionisti del settore, in questo caso guide mtb.